Caricamento contenuti, attendere qualche secondo...

Il parco nazionale delle Foreste Casentinesi, escursioni e suggestioni

Il parco nazionale delle Foreste Casentinesi, escursioni e suggestioni

La foresta in Romagna? Possibile? Forse te lo stai chiedendo ed è proprio così. Sull’Appennino tosco-romagnolo, tra le provincie di Arezzo, Firenze e Forlì-Cesena, si trova un’area protetta di grande fascino, un luogo che non ti aspetti.

Le caratteristiche uniche ed estremamente varie del Parco lo rendono l’ideale per escursioni a piedi, in bicicletta e anche in canoa, sull’incantevole Lago di Ridracoli. Potrai fare trekking tra le foreste millenarie in cui si aggirano cervi, daini, cinghiali, caprioli e lupi.

E se ora vuoi sapere quali tesori sono racchiusi in questo territorio, qui ne troverai un assaggio:

1 - La Cascata dell’Acquacheta

Un salto di 70 metri tra le rocce. Un impatto dirompente, raccontato anche da Dante nella Divina Commedia.

2 - La Foresta di Campigna

Abeti bianchi, natura incontaminata che incontra l’arte e la cultura. É qui infatti che sorge il Palazzo Granducale del XVIII secolo.

3 - Il Monte Falterona

Si tratta del principale gruppo montuoso del parco, il luogo ideale per escursioni indimenticabili. E se si esplora il versante meridionale, si arriva alla sorgente Capo d’Arno, considerata l’origine del famoso fiume.

4 - Il borgo e la diga di Ridracoli

I resti di un castello medievale, la poetica posizione e la meravigliosa vista, sono le caratteristiche del borgo di Ridracoli da cui parte il percorso che arriva fino alla famosa diga, fonte di acqua per tutto il territorio romagnolo. Sul lago è possibile effettuare escursioni in battello e canoa.

Per info: www.parcoforestecasentinesi.it

Natura

  Preventivo